Cos'è l'UVC?

Qualche informazione sull’UVC

Sistemi di Disinfezione UVC, radiazione ultravioletta germicida

I raggi ultravioletti (UV) sono radiazioni elettromagnetiche emesse dal sole, la cui lunghezza d’onda si posiziona tra la luce visibile e le radiazioni ionizzanti, come raggi X e gamma.

Il termine significa "oltre il violetto" (dal latino ultra, "oltre"), poiché il violetto è il colore con frequenza più elevata nello spettro visibile dall'uomo.

I raggi ultravioletti (UV) sono radiazioni elettromagnetiche emesse dal sole, la cui lunghezza d’onda si posiziona tra la luce visibile e le radiazioni ionizzanti, come raggi X e gamma.
Il termine significa "oltre il violetto" (dal latino ultra, "oltre"), poiché il violetto è il colore con frequenza più elevata nello spettro visibile dall'uomo.

Le lunghezze d’onda che vanno dai 200 ai 250 si chiamano UVC e sono quelle dannose per virus, batteri e altri microrganismi.
Ad una lunghezza d'onda di 254 nm l'UV distrugge i legami molecolari del DNA dei microorganismi rendendoli inoffensivi e impedendone la crescita e la riproduzione. 

 

Come funziona una lampada germicida?

Una lampada germicida è un tipo particolare di lampada che produce la luce ultravioletta UV-C, frequenza in grado di abbattere il 99,9% dei microrganismi patogeni come virus, batteri muffe presenti nell’aria e sulle superfici.

I raggi ultravioletti sono utilizzati inoltre come fonte di energia per la combustione catalitica che è un processo di depurazione dell’aria che abbatte le sostanze inquinanti per ossidazione. I raggi UV-C sono dannosi per l’essere umano, che non può esservi direttamente esposto. Per questa ragione è necessario dotare ogni dispositivo di sistemi che rendano il sicuro il suo utilizzo.

 

Utilizzo

L'azione germicida della radiazione ultravioletta venne scoperta nel tardo '800 e usata inizialmente per sanificare l’acqua inquinata e renderla potabile. Questi sistemi sono già ampiamente usati per la sterilizzazione in ambito medico e in laboratorio, ma possono essere usati per la disinfezione di aria, acqua, superfici e sterilizzazione di oggetti in ambito sia professionale che domestico.

 

Applicazioni

Esistono due tipi di prodotti per la sanificazione, che possono essere utilizzati singolarmente, per un abbassamento del rischio, oppure contemporaneamente, per una disinfezione totale.

  • Sistemi di purificazione dell’aria
    Tramite un silenzioso sistema di ventilazione l’aria viene immessa nella camera del purificatore dotata di lampade UVC germicide e viene purificata, restituendo aria sterilizzata. Questi sistemi possono rimanere costantemente attivi in presenza di persone senza bisogno di tempi di turn-over.
  • Sistemi per la purificazione di superfici
    Le sorgenti UVC inattivano la proliferazione di spore , virus e batteri in proporzione all’energia con cui li colpiscono . Quindi una stanza irradiata con luce UVC è sterilizzata in pochi  minuti. Ovviamente la potenza di irradiazione ( numero e potenza delle lampade ) deve essere proporzionale alla dimensione della stanza e durante l’irradiazione non devono esserci persone presenti. Le applicazioni comuni includono ambulatori o piccole stanze ma anche ospedali, auditorium, laboratori, sale operatorie ecc.
  • Sistemi per la purificazione di oggetti
    Con lo stesso principio di efficienza, le lampade UVC possono essere installate all’interno di contenitori (armadi, cassetti ecc) ed accese, per sanificare in pochi minuti quello che vi è posizionato all’interno. Mascherine, attrezzature/atrezzi di ogni tipo, chiavi, telefonini, contenitori, guanti ecc ecc.

 

I sistemi di disinfezione UV-C non richiedono manutenzione né personale specializzato, sono infatti sicuri e facili da usare. Sono eco-sostenibili in quanto non richiedono l’utilizzo di altri solventi chimici e non rilasciano residui di nessun tipo.

L’efficacia garantita dei sistemi UVC

Tramite la quantità di energia prodotta da ogni lampada UVC e dal numero di lampade installate nella apparecchiature ,  moltiplicata per il tempo di utilizzo, di possiamo stabilire la “DOSE” di UVC prodotta da ognuno dei nostri sistemi. Questo ci dà la certezza dell’efficienza germicida poiché a livello medico e internazionale sono utilizzate tabelle che indicano per ogni batterio, spore e virus, la “DOSE “ UVC per la sua eliminazione.

A titolo di esempio un estratto della tabella: